Le mie ricette - Raffaella

Vai ai contenuti

Le mie ricette

Chi sono
Menu
(per tornare al menu fare clic sulla foto di ogni ricetta)
ANTIPASTI
Arancini di riso (Maestra Elena)
Centrotavola (maestraraffaella)

Penne rosa (Zia Siria)
Pizza di spaghetti (maestraraffaella)
Minestra di farro (Garfagnana)
Risotto zucca e speck (maestraraffaella)
Zuppa di pane (Nonna Pina)

SECONDI
Gateau di patate (maestraraffaella)
Melanzane ripiene (Nonna Lucia)
"Ova trippate" (Nonna Pina)
Siria)
(maestraraffaella)
Sformato Halloween"(maestraraffaella)
CONTORNI E SALSE

DOLCI, PIZZE E FOCACCE
(Serena)
(Serena)
(Serena)
Panzerotti (Elisabetta)
(Maremma)
Torta solare (maestraraffaella)

BEVANDE E LIQUORI
Limoncello (Nonna Lucia)
VOV (Zia Siria)

UN CENTROTAVOLA !

Tipo di cucina: personale
Ispiratore: maestraraffaella

Ingredienti:
  • pan carré
  • carote (lessate)
  • salame tipo milano, o ungherese, o spagnolo (a grana fine)
  • sottilette
  • un'arancia (come supporto ai "fiori", che sono fissati a dei bastoncini per spiedini")
  • "formine" del Didò: io ne ho usata una a forma di fiore, ne avevo anche una a forma di maiale ma mi sembrava poco delicato... :-)))

Preparazione:
Che dire: guardate la foto e divertitevi !!!

PUREA DI FAVE CON CICORIA

Tipo di cucina Puglia
Ispiratore: Nonna Luicia

Ingredienti (Per 4 persone):
  • Mezzo chilo di fave bianche secche
  • 1 cipolla di tropea
  • Mezzo chilo di cicorie (in alternativa cicorie selvatiche, rape oppure bietole)
  • Olio, aceto e sale q.b.

Preparazione:
  1. Lavate bene le fave secche ed immergetele in una pentola, avendo cura di coprirle appena con l’acqua e tenerle a bagno tutta la notte
  2. Il giorno dopo, cuocete le fave a fuoco moderato per circa un’ora e, quando saranno cotte, passatele al passatutto o con un frullatore ad immersione. Aggiungete poi abbondante olio extravergine e mescolate il tutto.
  3. Tagliate finemente le cipolle di Tropea e mettetele a bagno per alcune ore con acqua, aceto, olio e un po’ di sale.
  4. Lavate la verdura scelta e lessatela. Se avete scelto le rape, abbiate cura anche di stufarle.
  5. Quando tutti i componenti saranno pronti servite come nella foto avendo cura di condire le verdure con olio extravergine di oliva e… “buon appetito” !

PASTA E PEPERONI (past e paparùl')

Tipo di cucina: Puglia
Ispiratore: Nonna Lucia

Ingredienti (Per 4 persone):
  • 3 peperoni
  • 250 gr di penne rigate
  • olio extra vergine d’oliva ( 4 cucchiai)
  • basilico fresco 6 foglioline
  • prosciutto cotto ( 1 etto circa)
  • passato di pomodoro (250 g circa)
  • parmigiano reggiano a piacere.
  • sale

Preparazione:
  1. Mettere in una padella i peperoni tagliati a pezzettini con l’olio; quando saranno appassiti, aggiungete il passato di pomodoro e cuocere il tutto per circa 15 minuti.
  2. Nella pentola portate ad ebollizione l’acqua e fatevi cuocere la pasta (penne rigate).
  3. A cottura ultimata, scolate l’acqua e versate la pasta nella padella e fatela appena saltare con il resto degli ingredienti, aggiungendo il prosciutto cotto tagliato a pezzettini, il basilico fresco sminuzzato ed il parmigiano reggiano.
  4. Dopo avere mescolato il tutto, servite la pasta ben calda e… buon appetito!

ORECCHIETTE E CIME DI RAPA (r'cchjetedde kli cim d'rép')

Tipo di cucina: Puglia
Ispiratore: Nonna Lucia

Ingredienti (Per 4 persone):
  • 500 gr di cime di rapa
  • 400 gr. di orecchiette fresche (300 se secche)
  • 10 acciughe sotto sale circa
  • olio extra vergine d’oliva
  • 1 peperoncino (o meno se particolarmente piccante)
  • sale

Preparazione
La ricetta si svolge in due tempi:
per prima cosa fate cuocere in abbondante acqua salata le rape e la pasta (insieme) fino a che quest'ultima sia cotta; scolare la pasta e le rape e rimetterle nella medesima pentola in cui sono state cotte.
Qualche minuto prima di scolare la pasta, fate soffriggere in abbondante olio due spicchi d'aglio tagliato finemente e il peperoncino; quando l’aglio comincia a colorire, aggiungete le acciughe (la quantità è a piacere) e fatele appena scaldare.
Unire il tutto nella pentola e far saltare, non molto, solo il tempo per eliminare eventuale acqua in eccesso.

PASTA E CAVOLI (Past e cim' d'mugn'l)

Tipo di cucina: Puglia
Ispiratore: Nonna Lucia

Ingredienti: (Per 4 persone):
  • 1 cavolfiore
  • olio
  • passato di pomodoro
  • aglio
  • pangrattato
  • capperi salati

Preparazione:
Fate soffriggere in un poco di olio l'aglio e i capperi; poi aggiungete il passato di pomodoro, salate e fate cuocere per circa mezz'ora.
In seguito mettete quattro manciate di pangrattato in una padella antiaderente con un poco di olio e fatelo imbiondire; poi mettete da parte il composto che vi servirà alla fine.
Portate ad ebollizione l'acqua e sale e fate cuocere i cavoli e la pasta contemporaneamente; quando saranno cotti scolateli d
direttamente nei piatti; poi condite con una parte di sugo e aggiungete il pangrattato a mo' di formaggio (in Toscana: cacio bugiardo); infine aggiungete il sugo restante e servite.

PIZZA DI SPAGHETTI

Tipo di cucina: personale
Ispiratore: maestraraffaella

Ingredienti (Per 4 persone):
  • Spaghetti: 350g c/a
  • Salsa di pomodoro già cotto e insaporito con aglio
  • origano
  • peperoncino
  • mozzarelle
  • olive
  • sale
  • pepe

Preparazione:
Fate cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata; scolateli bene e disponeteli in una zuppiera. Conditeli con il sugo di pomodoro, alcuni pezzetti di mozzarella e pezzetti di olive; spolverate con po’ di origano, pepe e sale.
Poi, dopo aver fatto fondere un bel pezzo di burro, versatelo sopra “la pizza”.
Infine, mettete il tutto nel forno precedentemente scaldato e, quando la mozzarella comincerà a sciogliersi, togliete la pizza dal forno e gustatela ben calda.
MELANZANE RIPIENE

Tipo di cucina: Puglia
Ispiratore: Nonna Lucia

Ingredienti (Per 4 persone):
  • 8 melanzane (dipende dalla capienza della teglia e dalla grandezza delle melanzane)
  • formaggio parmigiano
  • mollica di pane
  • prezzemolo
  • aglio
  • capperi sotto sale
  • passato di pomodoro
  • sale

Preparazione:
Tagliate a metà le melanzane e svuotatele con il coltello fino a formare delle barchette; queste dovranno essere immerse in acqua bollente per circa 2-3 minuti oppure soffritte, prima di essere riempite con l’impasto.
Sminuzzate la parte interna delle melanzane in modo da formare tanti dadini, salateli e lasciateli riposare per un’oretta.
Trascorso questo tempo, strizzate i dadini  di melanzane con le mani, asciugateli e fateli soffriggere nell’olio.
In un altro contenitore, mescolate: formaggio abbondante, un po’ di mollica di pane, prezzemolo e aglio tritati finemente, capperi sotto sale e un po’ di  passato di pomodoro cotto precedentemente (in alternativa potete usare un po’di salsa non cotta).
Aggiungete i dadini, soffritti precedentemente, all’impasto.
Infine, disponete le melanzane in una teglia e riempitele con il composto; copritele con il passato di pomodoro molto liquido, cotto precedentemente, e cuocetele nel forno a 180 C° fino a quando la salsa liquida si sarà ritirata.
ARANCINI DI RISO

Tipo di cucina: personale
Ispiratore: Maestra Elena

Ingredienti (per il risotto per 6 persone)
  • 500 grammi di riso ARBORIO
  • Una cipolla piccola
  • 4 cucchiai d’olio d’oliva
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 50 grammi di formaggio parmigiano
  • Due noci di burro

Ingredienti (per il ripieno)
  • Due fettine di prosciutto cotto
  • Una mozzarella

Procedimento
  1. Preparate il classico risotto con lo zafferano e lasciarlo raffreddare. Tagliate la mozzarella a dadini e lasciatela sgocciolare. Riducete anche le due fette di prosciutto cotto. Disponete il risotto in una ciotola per farlo raffreddare.
  2. Per la farcitura. Prendete delle quantità di composto di riso e, con le mani inumidite, formate delle palline grosse quanto una noce. Praticate un incavo al centro di ciascuna pallina, riempitela con 1 dadino di mozzarella e un po’ di prosciutto cotto, poi richiudete e compattate.
  3. Mettete abbondante pangrattato in un secondo piatto. Passate gli arancini nel pangrattato. Scaldate abbondante olio di semi di girasole nella padella o meglio in una friggitrice e cuocete gli arancini, pochi alla volta, per 3-4 minuti, girandoli a metà cottura: devono risultare ben dorati. Sgocciolateli, man mano, su abbondante carta assorbente per fritti e servite
GATEAU DI PATATE

Tipo di cucina: personale
Ispiratore: maestraraffaella

Ingredienti (Per 4 persone):
  • 1 kg patate
  • 3 uova
  • 100 g di formaggio parmigiano
  • pangrattato
  • sale
  • burro

Preparazione:
Lessate le patate, spellatele e passatele con lo schiacciapatate o il passatutto.
Preparate un impasto le uova, il formaggio parmigiano e un po’ di sale; infine aggiungete le patate.
Ungete una teglia con il burro e spolverizzatela con il pane grattato.
Disponete sulla teglia metà dell'impasto (1' strato) e disponetevi sopra il ripeno: salamino, sottilette, funghi, prosciutto, ecc. (potete personalizzarlo).
Coprite con la seconda parte dell'impasto (2' strato).
In realtà potete fare quanti strati volete; alla fine spolverizzate la parte superiore dell’ultimo strato con altro pane grattato e fiocchetti di burro.
Infornate per 10 minuti circa a 180°.
Prima di servirlo, lasciatelo un po’ raffreddare.


SFORMATO "HALLOWEEN" (Come far mangiare la zucca ai bambini)

Tipo di cucina: personale
Ispiratore: maestraraffaella

Ingredienti (Per 4 persone)
  • 1 kg di zucca
  • besciamella qb
  • 50 grammi di formaggio grattugiato
  • 20 grammi di pinoli (facoltativo)
  • 2 uova intere (meglio solo i tuorli)
  • 30 grammi di burro (oppure olio)
  • cipolla
  • sale e pepe

Procedimento
  • In un tegame fate sciogliere il burro, lasciate appassire la cipolla tagliata a fettine. Aggiungere la polpa di zucca a dadini, un mestolino d'acqua e cuocete fino a quando la zucca è ridotta alla consistenza di un morbido purè.
  • Preparate la besciamella e unitela alla zucca con il formaggio grattugiato, le uova, i pinoli, il sale e il pepe. Versate il composto in uno stampo imburrato, cuocete in forno preriscaldato a 160 gradi per un'ora circa, poi portare il calore a 180° e cuocete per altri 10 minuti.
  • Ritirate, lasciate raffreddare e sformate
POLPETTE DI ZIA SIRIA

Tipo di cucina: personale
Ispiratore: Zia Siria

Ingredienti (Per 80 polpette di media grandezza):
  • 1 kg di patate
  • 500 g di bollito magro
  • 3 uova
  • 100 g di formaggio parmigiano
  • aglio
  • prezzemolo
  • sale
  • pangrattato

Preparazione:
Tritate finemente il bollito, meglio aiutandovi con un robot tritatutto od un omogeneizzatore, unendo uno spicchio d'aglio, un po' di prezzemolo ed una manciata di pangrattato.
Passate le patate lesse ed impastate il tutto aggiungendo le uova, il formaggio ed il sale a vostro piacimento.
Infine fate le polpette, di media grandzza, schiacciate sui due lati,  o come a voi piace, ed infarinatele di pangrattato.
Friggetele e servitele appena cotte con maionese o altra salsa per carne bollita.
La quantità è sufficiente per fare 80 polpette circa di media grandezza.

N.B. E' praticissimo congelare le polpette fresche e poi friggerle all'occorrenza. In questo caso abbiate cura di congelarle stese su di un piatto; dopo il congelamento potete tranquillanebte fare dei sacchettini di 10-15 pezzi, da usare di volta in volta.

TORTA SALATA DI SILVIA

Tipo di cucina: personale
Ispiratore: Silvia

Ingredienti:
  • 1 rotolo di brisè
  • 7/8 zucchine piccole
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di parmigiano o grana grattugiato
  • 1 robiolino
  • 1 etto di speck o 1 confezione di speck già tagliato a striscioline

Preparazione:
  1. Fai a strisce le zucchine con la grattugia e mettile in padella con poco olio, sale e pepe. Se le zucchine avevano il fiore aggiungi anche i fiori puliti e tagliati a striscioline. Fai cuocere poco poco, solo per insaporire e togliere un po' di umidità a fuoco vivo. Lascia raffreddare per 15/20 minuti.
  2. In una ciotola sbatti l'uovo con un pizzico di parmigiano, poi aggiungi il robiolino e mescola fino a ottenere una crema alla quale aggiungerai lo speck anch'esso tagliato a striscioline. Aggiungi le zucchine raffreddate e accertati che l'impasto sia salato al punto giusto, se necessario aggiungi un po' di sale, ovviamente!
  3. Stendi la brisè sulla teglia, metti dentro l'impasto preparato e gira in dentro i lembi.
  4. Cuoci in forno ( meglio già calduccio) a 200gradi per 20 minuti circa. Ti accorgi che è pronta se la pasta non è più morbida. Lascia raffreddare lentamente ad esempio nel forno spento e con lo sportello non completamente chiuso.
  5. Buon appetito!

PANZEROTTI DI ELISABETTA

Tipo di cucina Puglia
Ispiratore: Elisabetta

Ingredienti per la pasta
  • Mezzo chilo di farina bianca 0
  • Mezzo chilo di semola di grano duro.
  • 1 cucchiaio di sale fino
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 3 cucchiai di olio
  • 2 bicchieri di acqua tiepida.

Ingredienti per il ripieno
  • Pomodori pelati
  • Sale
  • Origano
  • Mozzarella.

Preparazione della pasta
Mescolate bene mezzo chilo di farina bianca e mezzo chilo di farina di semola. Formate un buco nel centro, versate nell’impasto un cucchiaio di sale fino e un bicchiere di acqua tiepida nel quale è stato precedentemente sbriciolato e fatto sciogliere un cubetto di lievito di birra. Incominciate a lavorare l’impasto con le mani. Dopo un po’ aggiungete tre cucchiai di olio e il secondo bicchiere d’acqua. Se la pasta dovesse rimane un po’ molle, aggiungete un po’di farina di semola. Impastate per 10 minuti circa. Terminata questa operazione, lasciate lievitare per un’ora e mezza circa. Ricoprite il recipiente contenente l’impasto con uno strofinaccio o, se  possibile, con una coperta.

Preparazione del ripieno
Far scolare molto bene l’acqua contenuta nei pomodori pelati e tagliuzzateli . Aggiungete sale, origano e mozzarella, anch’essa privata dell’acqua; mescolate questi ingredienti in modo che vengano ben amalgamati.

Preparazione dei panzerotti
Preparare tanti cerchietti di pasta 15 e adagiate nella parte centrale un cucchiaino di ripieno. Richiudete il cerchietto e pigiate con le dita o con una forchetta sulle estremità della pasta in modo tale che non fuoriesca il ripieno durante la frittura.
Preparare una pentola o una friggitrice con abbondante olio di girasole e olio d’oliva oppure solo con olio di girasole, e fate friggere i panzerotti;  dovrebbero avere l’aspetto simile a quello mostrato nella foto.
Mangiateli caldi per gustare tutto il sapore della mozzarella filante, del pomodoro e dell’origano!

P.S. La mia promessa è stata mantenuta. La tua ricetta adesso è di tutti…Non so se lo sai, ma ho imparato a fare i panzerotti. Grazie Elisabetta!
TORTA SOLARE

Tipo di cucina: personale
Ispiratore: maestraraffaella

Ingredienti:
  • 2 arance
  • 3 uova
  • 100 g di burro
  • 300 g zucchero
  • 300 g di farina
  • 1 bustina di lievito Bertolini

Preparazione:
In una terrina sbattete le uova con lo zucchero ed il burro liquefatto e freddo fino ad ottenere un soffice impasto; unite poi la farina, la scorza grattugiata ed il succo delle due arance, ed infine il lievito.
Imburrate una teglia, sistematevi l'impasto ottenuto e far cuocere il tutto a 180° per 1 ora circa.
Prima di servire lasciar raffreddare bene.
MANDORLE AL CIOCCOLATO
ovvero: come utiizzare il cioccolato rimasto delle uova di Pasqua

Tipo di cucina: personale
Ispiratore: maestraraffaella

Ingredienti:
  • mandorle q.b.
  • cioccolato fondente q.b.

Preparazione:
Dopo averle sbollentate e tolta loro la buccia, tostate le mandorle nel forno e lasciatele raffreddare.
Disponetele in numero sufficiente in un "pirottino" e versatevi sopra di esse il cioccolato fondente fuso (!!!), fatto sciogliere precedentemente sul fuoco o nel microonde (es. 3 minuti circa a 600W).
Lasciate raffreddare il tutto e deliziatevi del sapore di questo semplicissimo dolcetto.
LIMONCELLO

Tipo di cucina: Puglia
Ispiratore: Nonna Lucia

Ingredienti:
  • 5 limoni bio (non trattati)
  • 500 ml alcool 90 o 96°
  • 500 ml acqua
  • 400 o 500 g di zucchero

Preparazione:
Togliete dai limoni la parte più superficiale della scorza, solo quella e NON la parte bianca (per aiutarvi usate un pelapatate) e mettetela a macerare in 500 ml di alcool puro in un recipiante chiuso di vetro per una settimana, avendo cura di mescolare il tutto.
Trascorsa la settimana preparate lo sciroppo facendo bolllire 500 ml di acqua e sciogliendoci dentro 400 o 500 g di zucchero (io preferisco 400, il liquore viene meno dolce); lasciate raffreddare lo sciroppo e solo quando si è completamente raffreddato unite l'alcool con le bucce di limone macerate e filtrate il tutto.
Servite ben ghiacciato.
Se volete potete conservare il iquore in freezer, l'alcool non lo farà solidificare.

P.S. Se invece dell'alcool a 96° trovate solo quello a 90°, utilizzando le dosi descritte il liquore verrà un po' più leggero: diminuite l'acqua a vostro piacere per ottenere la gradazione alcolica desiderata.
"OVA TRIPPATE" :-) (tnx Massimo!)

Tipo di cucina: Toscana
Ispiratore: Nonna Pina

Ingredienti:
  • 4 uova
  • 500 g. pisellini fini
  • 1/2 cipolla
  • concentrato di pomodoro
  • olio EVO, sale pepe q.b.

Preparazione:
Fate una semplice frittata, possibilmente sottile di spessore; dopo che si è raffreddata tagliatela a striscioline, tipo "trippa" e mettetela da parte.
In un tegame fate soffriggere in olio EVO mezza cipolla tagliata sottile; appena la cipolla comincia a colorarsi aggiungete mezzo bicchiere di acqua calda nella quale avete sciolto un cucchiaio di concentrato di pomodoro.
Aspettate 5 minuti e poi aggiungete i pisellini (anche surgelati, vi consiglio i "finissismi" della Findus) e fateli cuocere 15 min. circa aggiungendo di volta in volta acqua calda, sale e pepe a vostro piacimento. Al termine della cottura aggiungete le striscioline di frittata al solo fine di riscaldarle. Aspettate 5 min e spegnete il tutto.

Buon appetito !
ZUCCHINE "ALLA POVERELLA"

Tipo di cucina: Puglia
Ispiratore: Nonna Lucia

Ingredienti:
  • 5 zucchine di media grandezza
  • Menta selvatica
  • olio, aceto, sale q.b.

Preparazione:
Ricetta semplicissima per un contorno gustosissimo.
Tagliate le zucchine a listerelle sottili e fatele asciugare 1 ora circa all'aria, meglio se al sole.
Poi fatele rosolare in una padella in olio EVO, fino a farle appassire.
Raffrddatele e poi conditele a freddo con sale, olio EVO, aceto bianco e (fondamentale), qualche foglia di menta selvatica.

ORECCHIETTE ALLA BARESE

Tipo di cucina: Puglia
Ispiratore: Nonna Lucia

Ingredienti:
  • 400 g di orecchiette
  • 300 g di carne macinata mista (vitello e maiale)
  • 1 l di passata di pomodoro
  • 100 g di mozzarella
  • 50 g di pangrattato
  • 1 uovo
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipolla
  • vino rosso q.b.
  • olio, sale, pepe q.b.

Preparazione:
Affettare finemente la cipolla e farla rosolare con l’olio in un tegame di terracotta.
Aggiungere la passata di pomodoro e cuocere a fiamma bassa a tegame coperto.

Mettere in una ciotola la carne macinata, il formaggio, il pangrattato, l'uovo, il sale, il pepe e uno spicchio di aglio tritato. Lavorare l’impasto finché non risulta morbido e omogeneo. Formare le polpette lavorando la carne con i palmi delle mani, più o meno della grandezza di una noce.
Friggerle in abbondante olio bollente
Salare il sugo di pomodoro (ormai a metà cottura) e aggiungere un po’ di vino rosso. Lasciare evaporare il vino per un paio di minuti e unire le polpette.
Coprire e portare a cottura sempre a fuoco basso.

Lessare le orecchiette in abbondante acqua salata, scolarle, condirle con il sugo e con le polpette e disporle su 4 terrine da forno, aggiungendo un po' di mozzarella a dadini.
passare il tutto in forno al solo scopo di far sciogliere la mozzarella.

PASTA E CECI “ALLA DON VINCENZO”

Tipo di cucina
: personale
Ispiratore: maestraraffaella

Ingredienti
  • pasta corta (es. ditalini), 400 gr
  • aglio, 2 spicchi
  • ceci cotti, 400 gr
  • nduja, 50 gr o peperoncino piccante
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
 
Preparazione:
Scaldate l’aglio ed il peperoncino in un tegamino con abbondante olio EVO, aggiungete la 'nduja, accendete il fuoco e lasciate sciogliere a fuoco basso quest'ultima; poi togliete gli spicchi d’aglio.
Mentre la 'nduja si sta lentamente sciogliendo, aggiungete i ceci interi, già cotti.
Cuocete a parte la pasta (al dente) e scolatela direttamente nella casseruola con il condimento, aggiungete anche un po’ di acqua di cottura della pasta e terminare la cottura.
La pasta e ceci con la 'nduja è pronta; spegnete il fuoco, lasciate riposare per almeno 5 minuti e servite.
MINESTRA (vellutata) DI PISELLI

Tipo di cucina: personale
Ispiratore: Nonna Pina

Ingredienti (4 persone):
  • 200 g di piselli secchi
  • 150 g di pasta corta
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 spicchio di aglio
  • olio EVO, sale, q.b.

Preparazione:
Far rosolare l'aglio in un tegamino in abbondante olio EVO.
Aggiungere il concentrato di pomodoro (stemperato in poca acqua calda), e fare insaporire a fiamma bassa; poi togliere l'aglio.

A parte cuocere i pisellini secchi in abbondante acqua salata, fino a che non si disfano da soli (30 min. circa)
Aggiungere il soffritto ai piselli cotti e cuocere nel tutto la pasta corta mescolando continuamente (il composto si attacca facilmente al fondo della pentola) ed aggiungendo di volta in volta acqua fino alla densità desiderata
RISOTTO ZUCCA E SPECK

Tipo di cucina:
personale
Ispiratore: maestraraffaella

Ingredienti (4 persone)
  • 250 g di riso
  • 300 g di zucca
  • 100 g di scamorza
  • 100 g di speck
  • 1/2 cipolla
  • 750 ml di brodo vegetale
  • Burro
  • olio, sale q.b.

Preparazione
Preliminarmente fate appassire la zucca in una padella con un po' di olio e in un altro contenitore rosolate lo speck in poco olio

Fate rosolare la cipolla, tritata finemente, in abbondante olio EVO sul fondo di una pentola a pressione; poi aggiungete la zucca e fatela insaporire per 5 mln. circa
Poi versate il riso, mescolando e lasciandolo insaporire anch'esso; da ultimo aggiungete il brodo, chiudete la pentola a pressione, e cuocete alla minima pressione per 7 minuti (da quando la valvola comincia a "fischiare").
A cottura ultimata scaricate il vapore e aprite (facendo attenzione) la pentola aggiungendo la scamorza a dadini e lo speck
Aggiungete una noce di burro, mescolate e servite.
"GUGLIELMONE"

Tipo di cucina: personale
Ispiratore: Nonna Pina

Ingredienti (4 persone):
  • 4 patate di media grandezza
  • 200 g di riso
  • 2 uova
  • burro
  • sale, pepe, parmigiano q.b.

Preparazione:
Tagliare a dadini le patate e farle cuocere in acqua sufficiente (le patate si devono quasi sciogliere); poi far cuocere il riso nell'acqua di cottura insieme alle patate.
In un piatto a parte sbattere 2 uova ed insaporirle con sale, pepe e abbondante formaggio.
Spegnere il fuoco e solo dopo aver spento la fiamma unire le uova al riso e le patate aggiungendo una noce di burro.
Servire ben caldo aggiungendo parmigiano a piacere.
PETTO DI POLLO PANNA E PISELLINI

Tipo di cucina: personale
Ispiratore: Zia Siria

Ingredienti (4 persone):
  • 400 g. di petto di pollo
  • 350 g di pisellini
  • 1 confezione di panna da cucina
  • aglio e cipolla
  • rosmarino
  • sale, pepe, olio EVO q.b.

Preparazione:
Tagliare il petto di pollo a bocconcini e farlo rosolare in abbondante olio EVO con aglio, cipolla e rosmarino. Salare a piacere.
Aggiungere i pisellini (vi consiglio i pisellini congelati "Primavera" di Findus) e farli cuocere per 20 min. circa, terminando nel contempo la cottura del pollo.
A cottura quasi ultimata aggiungere il pepe e la panna evitando di farla bollire a lungo.

SALSA MELANZANE E CIPOLLE DI VESTI
Vinete cu ceapâ si maioneza

Tipo di cucina: Romania
Ispiratore: Vesti

Ingredienti (4 persone):
  • 4 melanzane
  • 1/2 cipolla
  • 4 cucchiai di maionese
  • sale q.b.

Preparazione:
E' una semplicissima salsa che potete gustare con carne lessata o alla griglia oppure per realizzare degli antipasti spalmandola sul pan carré.
Fate appassire le melanzane in forno per 15 min. circa, poi spellatele e fatele a cubetti; poi aggiungete la cipolla anch'essa tritata molto finemente e unite al tutto la maionese; infine salate a piacere.
FAGIOLI IN FORNO ALLA PAPRIKA
Gravče na tavče

Tipo di cucina: Piatto nazionale della Macedonia del nord; ottimi come contorno di carne alla brace
Ispiratore: Emanuele

Ingredienti: (4 persone)
    • fagioli bianchi secchi 300 g (o già cotti 500 g)
    • cipolle, 2 di media grandezza (1 per la versione con i fagioli già cotti)
    • paprica piccante in polvere, 2 cucchiaini
    • aglio, 1 spicchio
    • porro, 1
    • carota, 1
    • olio EVO
    • sale, pepe q.b.

                      Preparazione (versione originale con i fagioli secchi):
                      1. Mettere a bagno i fagioli in acqua per tutta la notte.
                      2. Il giorno seguente portare l'acqua con i fagioli ad ebollizione e spegnere subito; sciacquare i fagioli e coprirli nuovamente di acqua
                      3. Aggiungere all'acqua di cottura la prima cipolla e la carota (tritate finemente) e cuocere per circa 30 - 40 minuti, poi scolare e coprire nuovamente i fagiooli con acqua (non metterne troppa, quanto basta per coprirle); nel frattempo preriscaldare il forno a 200 ° C.
                      4. In una padella con 5 cucchiai di olio messa sul fuoco medio, fare un battuto molto fine della seconda cipolla, il porro, e l'aglio. Cuocere questo soffritto ed infine unire la paprika piccante (spegnere subito la fiamma per evitare di bruciare la paprika).  
                      5. Trasferire i fagioli cotti in una teglia di coccio o di un altro materiale, aggiungere il soffritto mischiando delicatamente e regolare di sale e pepe
                      6. Mettere la teglia di fagioli  in forno a gratinare. Una volta che si nota la superficie della teglia gorgogliare  (il che accadrà molto presto), spegnere il forno ma lasciare la teglia dentro.
                      7. Estrarre la teglia dal forno dopo 30-40 minuti. Se si vuole, cospargere di erbe aromatiche fresche e servire

                      Preparazione (versione con i fagioli già cotti:
                      1. Preriscaldare il forno a 200 ° C.
                      2. In una padella con 5 cucchiai di olio messa sul fuoco medio, fare un battuto molto fine della cipolla, il porro, la carota e l'aglio. Cuocere questo soffritto ed infine unire la paprika piccante (spegnere subito la fiamma per evitare di bruciare la paprika).  
                      3. Trasferire i fagioli cotti in una teglia di coccio o di un altro materiale, aggiungere il soffritto mischiando delicatamente e regolare di sale e pepe
                      4. Mettere la teglia di fagioli  in forno a gratinare. Una volta che si nota la superficie della teglia gorgogliare  (il che accadrà molto presto), spegnere il forno ma lasciare la teglia dentro.
                      5. Estrarre la teglia dal forno dopo 30-40 minuti. Se si vuole, cospargere di erbe fresche e servire
                      ZUPPA DI PANE DI NONNA PINA

                      Tipo di cucina: Maremmas Toscana
                      Ispiratore: Nonna Pina

                      Ingredienti: (per 4 persone)
                      • pane casalingo toscano (senza sale) raffermo
                      • 1 barattolo di pomodori pelati
                      • un cucchiaio di pomodoro concentrato
                      • fagioli cannellini lessati (250 grammi).
                      • 1 cipolla di media grandezza
                      • 4 patate
                      • 3 carote
                      • Mezza palla di cavolo chiaro (o verza)
                      • 1 gambo di sedano
                      • prezzemolo
                      • Sale, olio EVO q.b.

                      Preparazione:
                      In una pentola capiente fate soffriggere in olio abbondante le cipolle tritate finemente. Tagliate tutta la verdura a pezzettini e aggiungete prima le carote, poi il sedano, il cavolo, pochissimo prezzemolo e una scatola di pomodori pelati, un po’ di concentrato di pomodoro e infine le patate.
                      Aggiungete nella pentola acqua abbondante in modo tale che tutte queste verdure possano cuocere lentamente e che si possano insaporire a fuoco molto basso per circa un’ora.
                      A cottura ultimata, aggiungete i fagioli
                      In una zuppiera di media grandezza preparate il pane raffermo precedentemente tagliato a fette sottilissime e fatto essicare
                      Versate le verdure cotte insieme al liquido sul pane raffermo; aggiungete il preparato in più volte, avendo cura ogni volta di fare inzuppare bene il pane.
                      Lasciate riposare mezz'ora almeno
                      Il piatto può essere mangiato anche freddo, accompagnato da ricotta fresca o cipolla fresca ad anellini.
                      SCHIACCIA DOLCE DI PASQUA

                      Tipo di cucina: Maremma toscana
                      Ispiratore: Emanuele

                      Ingredienti (1 kg di schiaccia) e preparazione:

                      Tutta la lavorazione avrà inizio alle ore 13.00 per arrivare a cuocere il pomeriggio dopo.
                      BIGA
                      Ore 13.00 la biga:
                      • 85 gr di farina 0
                      • 55 gr di acqua
                      • 4 gr di ldb fresco
                      Lavorare tutti gli ingredienti, formiamo una pagnottina e mettiamo a lievitare coperta con pellicola da cucina fino a che sarà triplicata.
                      LIEVITINO
                      Ore 17.00 il primo lievitino:
                      • tutta la biga
                      • 85 gr di farina w 330
                      • 35 gr di zucchero
                      • 30 gr di acqua
                      • 1 uovo (piccolo)
                      Lavoriamo tutti gli ingredienti e formiamo una pagnottina che metteremo a lievitare coperta con pellicola da cucina fino a che sarà triplicato.
                      1’ IMPASTO
                      Ore 21.00-21.30 il primo impasto:
                      • tutto il lievitino
                      • 240 gr di farina w 330
                      • 2 uova
                      • 65 gr di zucchero
                      • 50 gr di strutto
                      • 15 gr di latte
                      Prepariamo il primo impasto della nostra schiaccia dolce di pasqua: in una ciotola ampia, riuniamo tutta la farina, creando una fontana, il primo lievitino al centro, lo zucchero, il latte e l’uovo ed iniziamo a lavorare amalgamando tutti gli ingredienti. Aggiungiamo anche lo strutto, lavorando energicamente per ottenere un impasto elastico.
                      Mettiamo a lievitare per tutta la notte, 10-12 ore, ad una temperatura costante di 26′, coperto da pellicola. L’impasto deve triplicare.
                      Nel frattempo prepariamo 20 gr di vin santo, o comunque un vino liquoroso, e mettiamo in infusione tutta la notte, 10 gr di semi di anice.
                      2’ IMPASTO
                      Ore 8.00 circa il secondo impasto:
                      • tutto il 1' impasto
                      • 160 gr di farina w 330
                      • 1 uovo
                      • 50 gr di zucchero
                      • 50 gr di strutto
                      • 1 gr di sale
                      • 1 scorza di arancia grattugiate
                      • il vin santo con l’anice in infusione
                      Prepariamo il secondo impasto della nostra schiaccia di Pasqua: in una ciotola ampia, riuniamo la farina e creiamo una fontana, al centro mettere il primo impasto sgonfiato e spezzettato, le tre uova, lo zucchero ed iniziamo a lavorare, amalgamando gli ingredienti.
                      Aggiungiamo il sale, il vin santo, le scorze grattugiate dell’ arancia e lo strutto.
                      Lavoriamo energicamente per ottenere un impasto elastico.
                      Lavoriamo bene i nostri impasti, dandogli una forma arrotondata e mettiamo a lievitare negli appositi stampi, fino al raddoppio, circa 6 ore. Spennelliamo la superficie con un uovo sbattuto.
                      Cuoiamo in forno statico a 180′ per circa un’ora abbassando il forno a 160′ a meta’ cottura e coprendole con un foglio di alluminio se dovessero colorirsi troppo.
                      Gustatele almeno il giorno dopo, quando tutti gli aromi si saranno diffusi nell’impasto.
                      “ACQUACOTTA”

                      Tipo di cucina: Maremma toscana
                      Ispiratore: Nonna Pina

                      Ingredienti (4 persone):
                      • 250 g di pane raffermo tagliato a fettine sottili
                      • 250 g di pomodori pelati
                      • 2 cipolle
                      • 2 costole di sedano
                      • 4 uova
                      • Olio EVO, pepe, sale q.b.
                       
                      Preparazione:
                      Spezzettate finemente cipolla e sedano e fatele soffriggere in una padella capiente in abbondante olio EVO
                      Aggiungete il pomodoro e fatelo cuocere 10 minuti
                      Aggiungete acqua quanta ne basta per bagnare poi il pane, che nel frattempo avete sistemato in una zuppiera
                      Aggiustate il composto di sale e di pepe e fate cuocere il tutto 20 minuti circa
                      Aggiungete 4 uova quel tanto che basta per farli cuocere “in camicia”
                      Facendo attenzione a non rompere le uova versate il composto sul pane fino a bagnarlo completamente, lasciando le uova appoggiate sulla superficie
                       
                       
                       
                       
                       
                      PENNE ALLE OLIVE

                      Tipo di cucina: personale
                      Ispiratore: Carla

                      Ingredienti (4 persone):
                      • 350 g di penne lisce
                      • 100 g di olive nere greche sgocciolate
                      • 1 mazzetto di prezzemolo
                      • 1 confezione di panna da cucina
                      • 1 spicchio di aglio
                      • Concentrato di pomodoro
                      • Olio EVO, sale q.b.

                      Preparazione:
                      Fate un battuto di tutto il prezzemolo (deve essere abbondante) e soffriggetelo in una padella capiente in olio EVO con un cucchiaio di concentrato di pomodoro diluito in acqua
                      Aggiungete le olive, anch’ esse sminuzzate finemente, ed il sale e fate insaporire per 10 min. circa
                      Aggiungete la panna senza farla bollire; spegnete la fiamma poco dopo
                      Cuocete a parte la pasta, scolandola al dente, e unitela al composto nella padella.
                      Fate saltare 1 min. e servite
                      PENNE ROSA

                      Tipo di cucina: personale
                      Ispiratore: Zia Siria

                      Ingredienti (4 persone):
                      • 350 g di penne rigate
                      • ½ cipolla
                      • 1 confezione di pancetta affumicata a cubetti
                      • 1 confezione di panna da cucina
                      • Concentrato di pomodoro
                      • Olio EVO, pepe, sale q.b.

                      Preparazione:
                      Fate un battuto con la cipolla e soffriggetelo appena in una padella capiente in olio EVO con ed un poco di concentrato di pomodoro diluito in acqua
                      Aggiungete la pancetta, il sale, e fate insaporire per 10 min. circa
                      Aggiungete la panna senza farla bollire; spegnete la fiamma poco dopo
                      Cuocete a parte la pasta, scolandola al dente, e unitela al composto nella padella.
                      Fate saltare 2-3 min. e prima di servire aggiungete il pepe a piacimento
                      RAGU' DI LENTICCHIE

                      Tipo di cucina: personale
                      Ispiratore: Serena

                      Ingredienti (6 persone):
                      • 250 g lenticchie secche
                      • 50 g cipolla
                      • 50 g sedano
                      • 50 g carote
                      • 1 spicchio d'aglio piccolo
                      • 250 ml di vino rosso
                      • due bicchieri di passata di pomodoro
                      • olio EVO, sale e pepe q.b.

                      Preparazione:
                      • Mettere le lenticchie secche in acqua e portare a bollore. Cuocere per i minuti riportati sulla confezione. Scolarle. Otterremo circa 500g di lenticchie cotte.
                      • Fare un battuto di (o frullare) carota, cipolla, aglio, sedano e soffriggere in abbontante olio EVO per qualche minuto.
                      • Aggiungere le lenticchie e il vino rosso. Lasciar cuocere per 5min mescolando a fuoco medio.
                      • Aggiungere la passata di pomodoro e salare a piacere. Aggiungere il pepe a piacemento.
                      • Lasciar cuocere per 10-15 min mescolando ogni tanto.
                      MINESTRA DI FARRO
                       
                      Tipo di cucina: Garfagnana
                      Ispiratore: Cristiana

                      Ingredienti (4 persone):
                      • 250 g di farro perlato
                      • 1 cipolla piccola
                      • 2 patate di media grandezza
                      • 1 confezione di pancetta affumicata a cubetti
                      • 1 confezione di fagioli cannellini lessati
                      • Concentrato di pomodoro
                      • Odori misti (carote, aglio, sedano)
                      • Olio EVO, pepe, sale q.b.

                      Preparazione:
                      Fate un battuto con la cipolla e tutti gli odori e soffriggetelo in una pentola capiente in abbondante olio EVO con un poco di concentrato di pomodoro (1 cucchiaio) diluito in acqua
                      Aggiungete la pancetta, il sale, e fate insaporire per 5 min. circa
                      Aggiungete le patate a pezzetti e fate cuocere per 15 min circa; aggiungete acqua bollente se necessario
                      Aggiungete il farro e farlo cuocere 30 min. circa, aggiungendo di volta in volta acqua bollente fino a consistenza desiderata
                      Unite i fagioli ed ultimate la cottura
                      Fate raffreddare e servire unendo olio crudo EVO ed un pizzico di pepe nero
                      PASTA FROLLA per CROSTATA O BISCOTTI

                      Tipo di cucina: personale
                      Ispiratore: Serena

                      Ingredienti
                      • Farina 00 200g
                      • Zucchero 120g
                      • Burro 100g
                      • Uovo Intero 1
                      • Tuorlo 1
                      • Pizzico di sale 1
                      • Lievito Vanigliato mezza bustina abbondante

                      Preparazione:
                      1. Ammorbidire il burro a quadretti a T ambiente
                      2. Mescolare in un contenitore capiente farina, zucchero, lievito e un pizzico di sale. Poi fare una montagnetta e una buchetta
                      3. Mettere al centro della buchetta burro, tuorlo, uovo-intero.
                      4. Iniziare a mescolare dal centro per poi catturare il tutto nel!'impasto
                      5. Lasciar riposare l’impasto 1h in frigo
                      6. Modellare in una teglia a seconda del prodotto desiderato (crostata o biscotti)
                      7. Cuocere in forno secondo i tempi indicati

                      • X crostata forno  ST 160° per 35min circa
                      • X biscotti forno ST 160° per 10min circa

                      Le decorazioni dei biscotti sono state realizzate con del cioccolato fondente (occhi e corna), che è stato utilizzato anche per attaccare la “smarties” centrale (naso)
                      GAZPACHO

                      Tipo di cucina: Spagna (Andalusia), zuppa estiva per i giorni caldissimi (!)
                      Ispiratore: Emanuele

                      Ingredienti (4 persone):
                      • 700 g Pomodori
                      • 250 g Peperone
                      • 70 g Cipollotto o cipolla
                      • 1 pz Cetriolo
                      • Aceto bianco
                      • Pane casereccio
                      • Aglio, Olio EVO, Sale q.b.

                      Preparazione:
                      1. Pelate il cetriolo, tagliatelo a metà ed eliminate i semi.
                      2. Tagliate pane casareccio in 2-3 fette, eliminate la crosta, raccoglietelo in una ciotola e inzuppatelo con l'aceto.
                      3. Mondate il cipollotto e riducetelo a rondelle. Mondate e tagliate a tocchetti i peperoni (ottimi anche quelli verdi).
                      4. Incidete a croce i pomodori, sbollentateli per 90 secondi, scolateli, pelateli, tagliateli in spicchi ed eliminate i semi.Raccogliete le verdure nel frullatore, unite il pane, strizzato, salate e frullate per 2 ottenendo un composto liscio
                      5. Unite il composto al pane e servite il tutto molto freddo, eventualmente aggiungendo piccoli cubetti di ghiaccio (!)
                      FOCACCIA TOSCANA SOFFICE

                      Tipo di cucina: Toscana
                      Ispiratore: Serena

                      Ingredienti: (6 persone)
                      • Farina "0" 800g
                      • Acqua tiepida 650ml
                      • Lievito di birra 10g
                      • Olio EVO 3 cucchiai
                      • Sale 15g
                      • Zucchero 8g
                      • Rosmarino, origano, aglio, pepe q.b. per aromatizzare secondo i gusti

                      Preparazione:
                      1. (punto da fare il pomeriggio precedente) Mescolare in una ciotola il lievito di birra e 320 ml di acqua tiepida, e fare sciogliere; aggiungere 320gr di farina. Mescolare, coprire con una pellicola e lasciare lievitare per 12-15 ore circa
                      2. (punto da fare il giorno successivo) Trasferire il composto in una ciotola più grande e aggiungere acqua tiepida (altri 330 ml). Aggiungere 8 grammi di zucchero, 480 grammi di farina, 3 cucchiai di olio e 15 grammi di sale; bagnarsi le mani di olio e lavorare un pochino l’impasto sempre nella ciotola. Fare quattro pieghe su se stesse dell’impasto e lasciare riposare per circa 30 minuti. (cfr. video seguente)
                      3. Bagnarsi nuovamente le mani di olio, reimpastare e rifare le quattro pieghe e far lievitare un’ora e mezza circa fino a che l'impasto non sarà triplicato di volume
                      4. Prendere una teglia, versare sul fondo un filo d’olio e spolverare poca farina; poi mettere sopra l’impasto, bagnandolo con un filo d’olio in superficie e spargerlo sulla teglia picchiettando con i polpastrelli
                      5. Mettere in forno spento la teglia e lasciare lievitare per un’ora circa
                      6. Fare un battuto con gli odori, togliere la teglia dal forno e spargere il mix sulla supeficie. Nel frattempo accendere il forno a 240 C° statico, non ventilato
                      7. Cuocere per 10 minuti nel piano più basso del forno e successivamente 20 minuti nel piano a metà o in alto, importante in forno NON VENTILATO
                      8. Sfornare e togliere la focaccia dalla teglia prima possibile
                      9. Farcire a piacere (mortadella, finocchiona, ricotta, robiola, ecc. ecc.)
                      VOV (liquore all’uovo)

                      Tipo di cucina: personale
                      Ispiratore: Zia Siria

                      Ingredienti (1 litro):
                      • 500 ml latte fresco intero
                      • 350 g Zucchero
                      • 4 tuorli uova
                      • 100 g Marsala
                      • 100 g Alcool 95°
                      • 2 bustine Vanillina

                      Preparazione:
                      1. In un contenitore adeguato fate bollire, mescolando, il latte con metà dello zucchero per 5 min. circa; poi fate raffreddare il composto
                      2. A parte mescolate i 4 tuorli con il rimanente zucchero fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea; poi unite la Vanillina e, lentamente, il marsala e l’alcool.
                      3. Unite i due composti e fate riposare il tutto per 15 giorni nell’oscurità, poi imbottigliate. Conservate in un recipiente di vetro scuro
                      BORDATINO PISANO

                      Tipo di cucina: Toscana
                      Ispiratore: maestraraffaella

                      Ingredienti (4 persone):
                      • Cavolo nero 200 g
                      • Fagioli Borlotti lessati 300 g
                      • Pancetta a cubetti 1 confezione
                      • Concentrato di pomodoro 1 cucchiaio
                      • Farina di mais 1-2 cucchiai
                      • Sedano 1 costa
                      • Cipolla 1 piccola
                      • Carota 1
                      • Dado per brodo vegatale 1/2
                      • Aglio 2-3 spicchi
                      • Sale, olio, pepe q.b.

                      Preparazione:
                      1. In un contenitore adeguato fate soffriggere in olio EVO un battuto fine degli odori (sedano, cipolla, carota, aglio)
                      2. Aggiungere la pancetta ed il concentrato di pomodoro e fare insaporire pochi minuti
                      3. Aggiungere il cavolo nero tagliato a listarelle ed il dado e far cuocere 5-20 minuti
                      4. Aggiungere i fagioli con la loro acqua di bollitura (abbondante); eventualmente aggiungere acqua fino ad ottenere una minestra liquida
                      5. Addensare la minestra con 1-2 cucchiai di farina di mais e regolare con il sale; far cuocere qualche minuto la farina di mais
                      6. Far raffreddare e servire con olio EVO e pepe a crudo
                      POLPETTE DI CARNE

                      Tipo di cucina: personale
                      Ispiratore: Nonna Lucia

                      Ingredienti:
                      • 500 g carne macinata vaccina
                      • 150 g carne macinata suina
                      • 100 g formaggio grattugiato (mix)
                      • 4 uova
                      • aglio, 1 spicchio
                      • pangrattato q.b.
                      • sale, pepe, q.b.

                      Preparazione:
                      1. In un contenitore adeguato amalgamate la carne con le uova e l'aglio (tritato finemente)
                      2. Aggiungete il formaggio e aggiustate di sale e pepe
                      3. Addensate il composto con il pangrattato fino ad ottenere una consistemza giusta per la modellazione
                      4. Date la forma che volete alle polpette e utlilizzatele per la ricetta che preferite

                      N.B. Possiamo utilizzare le polpette, in varie dimensioni, per preparare tante ricette; ad esempio:
                      • Cotte in brodo (anche senza pasta) per una calda minestra invernale
                      • Dorate in olio e poi in forno come polpette (o polpettone) con le patate
                      • Dorate in olio e poi utilizzate per le Orecchiette alla barese
                      • Dorate in olio e poi cotte in salsa di pomodoro

                      ORECCHIETTE (e/o CAVATELLI) FATTE IN CASA

                      Tipo di cucina: Puglia
                      Ispiratore: Zia Angioletta

                      Ingredienti (4 persone):
                      • Semola di grano duro rimacinata 500 g
                      • Acqua tiepida 250 g

                      Preparazione:
                      1. In una spianatoia disporre la semola a fontana
                      2. Aggiungere poco per volta l'acqua e lavorare abbondantemente fino a che la pasta non avrà raggiunto una consistenza simile a quella della plastilina
                      3. Avvolgere la pasta in un canovaccio e farla riposare 10 minuti
                      4. Formare con la pasta delle corde dello spessore di un dito mignolo
                      5. Con un coltello poco affilato tagliare la pasta a cubetti come per fare dei piccoli gnocchi
                      6. Con il coltello schiacciare trascinando il cubetto sulla spianatoia (hai fatto un cavatello) e poi rovesciarlo su se stesso con il dito (hai fatto un orecchietta).
                      BRIOCHES VEGANE

                      Tipo di cucina: Serena
                      Ispiratore: Canale YouTube “Cucina botanica”

                      Ingredienti:
                      • 500g farina 0 (o 00)
                      • 130g zucchero
                      • 1 cucchiaino raso di sale
                      • 260g latte di riso (o un latte vegetale a piacere)
                      • Mezzo panetto di lievito di birra  fresco
                      • 90g olio di semi

                      Preparazione:
                      Giorno 1 - [Verso l'ora di pranzo]
                      Mescola in un contenitore capiente farina, zucchero e sale.
                      Fai sciogliere nel latte vegetale (a temperatura ambiente) il lievito fresco.
                      Unire il composto nel contenitore dei solidi e iniziare a mescolare grossolanamente.
                      Aggiungere l'olio di semi e continuare a mescolare.
                      Impasta su un piano per pochi minuti fino ad ottenere un composto omogeneo.
                      Metti l'impasto nel contenitore che avevi usato all'inizio, ricoprì con pellicola e lascialo riposare fino all'ora di cena. L'impasto raddoppierà.
                       
                      Giorno 1 - [Verso l'ora di cena]
                      Dividi l'impasto in due palline, stendile con un mattarello e per ciascuna fai questo procedimento per dare la forma alle Brioches (puoi farle vuote oppure aggiungere un ripieno a tua scelta. Secondo me sono molto più buone vuote).
                      (io preferisco stendere di nuovo con il mattarello ciascun triangolo prima di arrotolarlo. Arrotola le Brioches con delicatezza lasciando dell'aria tra gli strati. Questo darà più spinta alla lievitazione.)

                        
                      Disponi le Brioches in due teglie ricoperte da carta da forno. I pezzi devono essere molto distanziati tra loro perché triplicheranno in volume.
                      Ricoprire con pellicola e lasciar lievitare tutta la notte.

                      Giorno 2 - [La mattina dopo]
                      Accendi il forno a 180°C modalità statica.
                      Leva la pellicola e inforna le Brioches (una volta raggiunti i 180°C) per 15-20 min.
                      (Gli ultimi minuti passo dalla modalità statica a ventilata per ottenere una crosticina croccante all'esterno).
                      Sforna. Lascia raffreddare per qualche minuto e servi.

                      Torna ai contenuti